Jessica e Lidia Vella ci raccontano di sostenibilità e accettazione di se nel mondo della moda

Abbiamo conosciuto Jessica e Lidia Vella, influencer di beauty e moda con cui si sono aperti discorsi interessanti.


Abbiamo raccolto alcune domande all’interno di un'intervista in cui parliamo di bellezza naturale e sostenibilità all’interno del mondo colorato della moda.

 Quando è iniziata la vostra passione per il mondo della moda e della bellezza? Quali sono stati i primi passi che hanno fatto sì che questa passione diventasse una vera e propria carriera?

La passione per la moda è qualcosa che abbiamo avuto sin da piccole, fin da quando nostra madre ci vestiva in maniera coordinata. Siamo sempre cresciute con un’attenzione particolare al modo di vestire e questo ci ha portato a nutrire questa passione giorno dopo giorno finché non abbiamo avuto la fortuna di trasformare questa passione in un lavoro. È difficile stabilire quali siano stati i primi passi in questa direzione perchè si tratta di un percorso graduale, ma l’importante crediamo sia non trascurare mai ciò che ci piace e anzi, interessarsi sempre di più per conoscere lo stile che riflette al meglio la nostra personalità.

Nel mondo social siete donne portavoce della bellezza, come ve ne prendete cura?

Crediamo che la bellezza sia qualcosa che ognuno esprime con una maniera propria. Il nostro modo di esprimerlo riflette un prendersene cura in maniera sana, semplice e naturale. Per noi il concetto di bellezza è qualcosa che parte da dentro, per questo il messaggio che cerchiamo di trasmettere è sempre quello di cominciare a vedere la bellezza in noi stessi per permettere agli altri di vederla allo stesso modo.

Il mondo della cosmesi è vasto e ricco di prodotti differenti; venendo a conoscenza di prodotti di cosmetica solidi, pensati per prendersi cura di se, rispettando a pieno l’ambiente, quali consigli dareste alla vostra community a riguardo?

Ciò che ci ha convinte all’uso di prodotti solidi è stato prima di tutto il fatto che fossero prodotti naturali, ottimi sia per la cura della propria pelle e capelli, che al tempo stesso, per il rispetto dell’ambiente e alla riduzione del consumo di plastica che nell’ambito della cosmetica viene utilizzata fin troppo.

Quindi, crediamo che questo genere di prodotti rappresenti il perfetto compromesso per chi non vuole rinunciare a prendersi cura del proprio corpo in modo naturale e farlo in maniera sostenibile.

 

Molte persone, soprattutto le più giovani, a volte si paragonano ai miti di bellezza che vedono sui social, personaggi famosi che non mostrano la loro vera autenticità, bensì immagini poco reali; cosa vorreste dire a queste giovani dando alcuni consigli?

Purtroppo i social tendono a promuovere un’immagine di perfezione alla quale molte persone cercano di ispirarsi, dimenticandosi che la perfezione non esiste. Quello che è importante ricordarsi è che ciò che viene mostrato sui social non sempre corrisponde a quello che si vede nella realtà. Noi cerchiamo sempre di mostrare autenticità sui nostri profili instagram, ma a tutti capita quella giornata in cui ti svegli, ti guardi allo specchio e trovi qualcosa di te che non ti piace.

L’importante è che se si sceglie di usare dei filtri, bisogna farlo con consapevolezza, senza abusarne e senza promuovere un’immagine di sé troppo distorta. Per noi è importante mostrare anche gli inestetismi (per esempi brufoli, macchie solari…), al fine di scambiarsi consigli utili per trattarli e per parlare del fatto che nessuno ha una pelle perfetta, proprio perchè la perfezione non esiste essendo talmente relativa, soggettiva e per questo irraggiungibile.

Alle giovani ci sentiamo di dire che i miti di bellezza sono, per l’appunto, dei miti: inesistenti. Ciò che bisogna inseguire non sono dei canoni prestabiliti, ma il vero obiettivo è piacersi ed accettarsi, solo così si raggiunge quella sicurezza e “self-confidence” che è il vero mezzo per esprimere la propria bellezza.

Credete che il mondo della bellezza e della moda possa cambiare rotta e migliorare sotto il punto di vista etico e ambientale, qualora si sensibilizzasse di più l’argomento sui media?

Crediamo che un’inversione di rotta stia pian piano avvenendo. Sempre più spesso incontriamo dei brand che mostrano il loro commitment nella produzione sostenibile. È vero che le campagne di greenwashing sono sempre dietro l’angolo a dare false speranze, ma è comunque un contributo alla sensibilizzazione sull’argomento che in una fase come questa, in crescita, è importante.

Per questo motivo abbiamo deciso di avvicinarci ad Enooso, perchè, seppur in piccolo, ci teniamo a dare il nostro contributo sulla questione.

Oggi avete avuto modo di provare alcuni dei nostri prodotti, tra cui i dischetti struccanti riutilizzabili in fibre di bambù, i detergenti viso e lo shampoo solido; quali sono state le vostre impressioni durante l’utilizzo?

I dischetti struccanti sono stati una vera rivelazione!

Non solo sono di grande qualità, molto morbidi, non irritano per niente la pelle, ma l’essere riutilizzabili e facilmente lavabili ci ha salvate da quelle serate in cui rientravamo a casa e scoprivamo di essere rimaste senza dischetti.

Per quanto riguardo i detergenti viso e lo shampoo solido, possiamo dire che il risultato è stato ben oltre le nostre aspettative: il detergente ha lasciato il viso con una sensazione molto piacevole al tatto e molto morbido, mentre lo shampoo solido ha lasciato i capelli molto leggeri, non appesantiti e si sono mantenuti puliti più a lungo. Anche l’applicazione dei prodotti solidi è risultata molto semplice e funzionale.

Spesso, prima di provare un prodotto solido, si pensa possa essere meno performante rispetto ad uno tradizionale liquido, cosa vorreste dire a chi ha questo pregiudizio?

Consiglieremmo di provarli e probabilmente, dopo essere state cosi soddisfatte dall’utilizzo, scommetteremmo anche contro chi ha questi pregiudizi che cambieranno idea immediatamente. Alcune delle nostre amiche li hanno provati sotto nostro consiglio e adesso anche loro non possono più farne a meno.

Sappiamo quanto l’accettazione di se sia un percorso lungo e a volte molto faticoso, voi avete mai avuto periodi nella vostra vita in cui avete dovuto combattere per accettarvi ed amarvi? 

Come abbiamo già detto, la bellezza è un concetto che deve partire da dentro e deve essere sempre accompagnata da consapevolezza e accettazione. Ogni corpo è bello, l’importante è stare bene con se stessi e con l’immagine di sé.

Questo deve avvenire sia a livello psicologico, accettandosi e piacendosi, sia a livello fisico e fisiologico, senza danneggiare il proprio corpo portandolo verso canoni estremi, non salutari.

Per noi il percorso di accettazione non è stato sempre facile, ciò che abbiamo però cercato di fare è stato sostenerci a vicenda e crediamo che le persone debbano mostrare più solidarietà.

Per noi un esempio di questo tipo di accettazione è rappresentato alla perfezione dalla modella Winnie Harlow. Lei è la personificazione dell’idea che cerchiamo sempre di promuovere, ovvero che la bellezza è espressione di accettazione perché ha costruito tutta la sua carriera sulla capacità di piacersi portando con orgoglio i segni del suo corpo.

Cerca nel nostro shop